Angela Baraldi

Angela

Confessioni di un Musicista è la rubrica settimanale in cui i musicisti si raccontano attraverso la musica che li ha cambiati e toccati profondamente. Partendo da una canzone a loro scelta, senza nessun limite di forma, ci sveleranno storie personali e aneddoti.

Foto di REDart
https://www.flickr.com/search/?text=angela%20baraldi%20redart

 

Angela Baraldi è una cantante e attrice. E’ stata protagonista del film Quo Vadis, Baby? di Gabriele Salvatores e innumerevoli sono le collaborazioni musicali a cui ha preso parte: Toxic Love con Corrado Nuccini e Beatrice Antolini, Post CSI con Massimo Zamboni, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Delta V.

 


Sixteeen
Iggy Pop
Firenze 1980 – soldier tour 11 maggio

Il primo giorno da sedicenne, mi sveglio all’ottavo piano di via Emilia Ponente 28/4, abito lì da sei anni circa…
Ho sedici anni, quindi qualche cazzata l’ho già fatta per vedere se era poi così difficile morire (come recita il ridicolo testo di Mogol), ma una cosa davvero figa l’ho fatta da pochissimo tempo: vedere un concerto di Iggy Pop, a Firenze, di pomeriggio (fantastico!!! anche i teenagers vi possono partecipare!!!).

Tutto fu sfasciato nel giro di una canzone.

D’altronde gli organizzatori avevano messo il palco dietro la rete della curva dello stadio, a venti metri dal pubblico che Iggy vedeva come visitatori in un carcere, ovvio che Iggy si attacca alla rete come l’animale di un circo allucinato e, mentre l’organizzatore piange in un angolino mangiando cioccolatini, il pubblico usa le panche come scale ed eccoci tutti sotto il palco, io proprio con i gomiti sopra… Iggy incrocia il mio sguardo per un davvero nanosecondo che a me sembra un secolo. Che a me sembra una proposta indicibile. Era davvero molto in forma Iggy, inutile dire che tornai a casa completamente bollita, cotta, brasata per Iggy Pop.

“Sweet sixteeeeeen in leather boots, Body and soul, I go crazy Baby, baby I’m a hungry, sweet sixteeeeeen !!!!”.

Parlavo solo di lui e guardavo le mie amiche sorcine fan di Zero come delle povere cavie che non sanno cos’è la vita… Il primo giorno da sedicenne la mia amica Silvana mi porta a casa un regalo: LUST FOR LIFE. Il secondo pezzo è interamente firmato da Iggy, il mio amore ormai, e si chiama Sixteen…. E’ evidente che lo ha scritto per me, Iggy…Wow…”Sweet sixteeeeeen in leather boots, Body and soul, I go crazy Baby, baby I’m a hungry, sweet sixteeeeeen !!!!”. Ascolto la canzone guardando i miei stivali di pelle buttati in un angolo…il disco è uscito qualche anno fa…. ma è evidente che l’ha scritta per me questa canzone, parla anche dei miei stivali…!

ANGELA BARALDI – PLAYLIST

SCALETTA CONCERTO

Hassels
Knocking Em Down
Loco Mosquito
I Snub You
Sister Midnight
I’m A Conservative
Funtime
I’m Crying
Dog Food
5’1
One For My Baby
I’m Allright
Take Care of Me
Louie Louie
I Wanna Be Your Dog


ALTRI CONSIGLIATI

MARIA ANTONIETTA

MAX COLLINI – OFFLAGA DISCO PAX

ENRICO MOLTENI – TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI

CORRADO NUCCINI – GIARDINI DI MIRO’