Bugo in concerto

Bugo

SABATO 27 giugno a Fontanellato (Parma) Bugo in concerto.

Bugo, vero nome Cristian Bugatti, classe 1973, è un cantautore italiano. Nasce a Rho (Mi) e cresce nel novarese. Nel 1992 parte per il servizio militare e impara a suonare la chitarra. Nel 1994 fonda un gruppo, i Quaxo, coi quali realizza 2 audiocassette. Nel 1996 scioglie il gruppo per dedicarsi alla carriera solista e compone un demo autoprodotto “Pane, pene, pan” (audiocassetta). Tiene le prime serate live. Durante una di queste serate incontra Bruno Dorella, fondatore dell’etichetta Bar La Muerte. Nel 1999 Bugo pubblica per Bar La Muerte il 45 giri in vinile “Questione d’eternita” e “Buona morte”. Nel dicembre 2000 esce il primo album di Bugo, “La prima gratta”.

E’ un disco estremamente lo-fi, registrato con un registratore 4 tracce. Nel frattempo si trasferisce a Milano per dedicarsi a tempo pieno alla musica. Nel dicembre 2001 esce il secondo disco “Sentimento westernato”, in cui Bugo presenta il suo lato più acustico, registrando con un bobinofono 8 tracce. Comincia a crescere l’attenzione nei circuiti underground e Bugo viene invitato al programma di MTV “Supersonic”, nel quale Bugo per la prima volta appare sugli schermi televisivi e la cui esibizione viene ancora ricordata come una delle esibizioni più importanti della sua carriera musicale. Nel febbraio 2002 esce il 10 pollici Ne vale la pena?, contenente canzoni dal sapore garage rock.

Il nome di Bugo si consolida sempre più nell’ambiente underground, tanto da raggiungere anche i piani alti delle etichette major. Bugo riceve diverse proposte, ma decide di aspettare perché non voleva perdere il controllo sulle sue produzioni. Alla fine Bugo sceglie la Universal Records, che gli concede totale libertà artistica. Nell’ottobre del 2002 esce per Universal “Dal lofai al cisei”, prodotto da Fabio Magistrali e Bugo.

ALCUNE CURIOSITA’

Nel 2004 esce il doppio album “Golia & Melchiorre” (Universal): “Arriva Golia!”, e poi l’album “Sguardo contemporaneo” del 2006 con la produzione di Giorgio Canali, storico chitarrista di Csi.
Seguono diversi album fino al 9 settembre 2012 al Carroponte, data in cui Bugo decide di ritirarsi dalle scene per “9 anni e 7 mesi”. Il percorso nel mondo della canzone italiana prosegue con un operazione online: festeggiare il compleanno di Vasco Rossi, il più famoso cantante italiano, realizzando una instant-cover acustica di Colpa d’Alfredo, che rimarrà disponibile online per pochi giorni. Nell’aprile del 2013 esce “Ti sei fatto un’idea di me”, brano scritto da Bugo e interpretato dai “The Bastard Sons of Dioniso”.

L’operazione serve come lancio del tour acustico che Bugo andrà a fare nel periodo tra giugno e ottobre accompagnato da Saverio Lanza. Nel settembre 2013 il regista Andrea Caccia, che per 13 anni ha filmato Bugo tra concerti e vita privata, inizia una campagna di crowdfunding per completare un documentario dedicato a Bugo. Nonostante la notizia venga accolta con grande entusiasmo dalla stampa (la rivista Rolling Stone definisce Bugo “l’inafferrabile rivoluzionario della canzone italiana”), la campagna di crowdfunding non andrà a buon fine e il progetto resta incompiuto.